Valle del Douro

Non lontano dalla affascinante e bevereccia Porto, c’è una bellissima valle in cui scorre il fiume Douro, attorniato da colline e vigneti, un luogo dove trascorrere una giornata di relax.

Noi abbiamo fatto una gita in giornata da Porto, in auto; in alternativa è possibile raggiungere questa valle in treno a vapore oppure con delle crociere sul fiume. Inoltre, per chi ha qualche giorno a disposizione, si può alloggiare in uno dei paesini della valle: non mancano i percorsi di trekking, le cittadine da esplorare e le cantine da provare.

La valle del Douro e i suoi vini

Questa valle, infatti, è nota per la produzione vitivinicola. Si tratta di una delle regioni vinicole più antiche al mondo ed è stata iscritta nel patrimonio UNESCO. Il suo clima particolare, caldo e secco pur con escursioni termiche importanti tra estate ed inverno, e il terreno ricco di scisto e granito forniscono all’uva un carattere un po’ rustico, forte e verace. Uno dei principali vini prodotti qui è il Douro, una DOC corposa, dal bel colore rosso violaceo intenso e dai profumi avvolgenti di frutta.

Questa è anche la terra dove si coltiva e nasce il vino porto. La nostra personalissima ode al vino porto forse l’avete letta (se non lo avete fatto siete sempre in tempo!); in ogni caso, chi ha assaggiato il vino porto non sarà stupito nello scoprire la terra che lo ha generato. Qui i vigneti sono rocciosi, addomesticati dalle cure e dalla passione degli uomini che li coltivano. Il fiume scorre lento sul fondo della valle ed anticamente serviva come collegamento per trasportare le botti fino a Porto a bordo del rabelo, un’imbarcazione agile ideata appositamente per navigare nelle acque tumultuose del fiume. Pare che le botti non venissero mai riempite fino all’orlo quando imbarcate, per far sì che galleggiassero in caso di naufragio.

La Valle del Douro: cosa vedere

Quello che senza ombra di dubbio colpisce maggiormente sono i meravigliosi paesaggi che questa valle regala: un digradare di colline “pettinate” di viti ordinate fino alla riva del fiume, che scorre maestoso sul fondovalle. Il contrasto tra le coltivazioni ordinate e la natura indomita del fiume è davvero suggestivo.

Per una gita in giornata, noi vi consigliamo di percorrere il primo tratto in autostrada e poi di prendere la N322 da Villa Real a Pinhão. Nella cittadina di Pinhão fermatevi per una passeggiata e per godervi gli azulejos che decorano la stazione, tutti a tema vitivinicolo. Da qui, proseguite percorrendo la spettacolare N222 verso Peso da Régua: questa stradina piena di curve è un vero gioiello! Ad ogni svolta, vedrete aprirsi come un sipario su un nuovo angolo della valle, da una prospettiva ancora non vista. Fermatevi e godetevi i punti panoramici. Da Peso da Régua, se ne avete il tempo, potreste dirigervi a Lamego dove pare ci sia un bel santuario (raggiungibile salendo molti scalini), uno spumante profumato chiamato raposeira e la possibilità di raggiungere monasteri diroccati e cappelle nascoste nei dintorni. A questo punto, risalite in autostrada e rientrate a Porto.

Azulejos a Pinhão

Un pic-nic tra i vigneti

Noi abbiamo saltato la deviazione verso Lamego perché avevamo organizzato la visita ad un cantina, la Quinta do Popa, con annessa degustazione e pic-nic tra i vigneti.

La Quinta do Popa nasce per esaudire il sogno del nonno, che amava questa terra che egli definiva un “pezzo di paradiso”. Non si sbagliava: in effetti la tenuta si erge su una collina affacciata su una delle anse del Douro e assomiglia davvero ad un angolo di paradiso. Vi accoglieranno con una serie di calici pronti ad essere riempiti e dei popcorn al naturale. Con partecipazione, vi narreranno l’origine dei loro vini e i profumi e le sensazioni che presto proverete nell’assaggiarli. La degustazione prevede sei assaggi: un bianco, quattro rossi e un porto. Il tutto su una bellissima veranda in cima alla collina, dove le rondini fanno il nido dentro un orologio da parete e dove l’atmosfera è la stessa di cinquant’anni fa.

Al termine della degustazione, potrete scegliere tra i vini assaggiati una bottiglia da portare con voi e vi verrà consegnato un cesto da picnic. A questo punto, non resta che abbandonarsi mollemente sull’erba accanto alle viti che crescono baciate dal sole e godersi formaggi, salumi, zuppa, torta e quant’altro verrà fuori dal vostro cesto magico. Per noi, è stata una giornata di pieno relax, dominata da un senso di pace e di benessere.

Per noi, la Valle del Douro è stata una scoperta, un luogo da vivere e gustare lentamente, scivolando pigri lungo le strade tortuose, annusando il profumo di un vino, osservando le foglie tenere della vite tendersi verso il sole. Uno degli angoli di Portogallo che ci ha colpito di più in assoluto.

Qui il video della nostra giornata nella Valle del Douro direttamente dal nostro canale YouTubeEnjoy!

L’articolo ti è piaciuto? Pinnalo!

24 commenti su “Valle del Douro

  1. Essendo il mondo del vino il mio mondo (lavoro nel settore) mi piacerebbe molto visitare questa zona del Portogallo e unirla magari ad altre città in un on the road ? Grazie per l’articolo

  2. Il pic nic tra i vigneti deve essere meraviglioso! Io comincio solo ultimamente ad appassionarmi ai vini ma mi stuzzica l’idea di provarne nuovi e cercare adesso di notare le differenze tra gli uni e gli altri! Non avevo mai sentito parlare di questa Valle, ottimo consiglio ragazzi!

  3. È stata una scoperta anche per me, tramite il tuo post. Noi andiamo ogni anno in Portogallo, ma questa valle incantevole ci è sfuggita!! Poi siamo amanti del vino… quindi già abbiamo messo in lista!

  4. Che idea bellissima il picnic in mezzo al verde dei campi e dwi vigneti, e che picnic, con tanto di cestino e delizie locali! Porto é una meta nella mia wish list e ci aggiungeró cergamente la valle del Douro

  5. Purtroppo per mancanza di tempo, ho dovuto sacrificare una visita alla Valle durante il mio breve soggiorno a Oporto. Può essere una buona scusa per tornare, un giorno o l’altro! ? per una che ama le degustazioni di vino poi, deve essere l’ideale!

  6. Il Douro è semplicemente meraviglioso! Un paesaggio davvero incantevole…a cui aggiungere la possibilità di degustare buon vino e ottimo cibo! Cosa chiedere di più? Vorrei teletrasportarmici subito!

  7. Voglio assolutamente tornare in Portogallo per fare questo giro, davvero meraviglioso! Porto mi ha rapito, anche se ci ho passato meno di 24 ore…devo bissare ?

  8. Nooo gli azulejos a tema vigne e vini sono il top! Che dire, non sapevo niente di questa zona, sono stata solo a Porto e Lisbona spostandomi con l’aereo quindi al di fuori non conosco nulla. Sembra proprio un posto bellissimo, e poi tra picnic e degustazioni ciao proprio! Quelle colline!! E viva il porto! 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

Inizia a scrivere il termine ricerca qua sopra e premi invio per iniziare la ricerca. Premi ESC per annullare.

Torna in alto
Translate »